Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Magazine di informazione medico-universitario

Neuroscienze: collaborazione con l’Intelligence americana e Harvard

Emiliano Santarnecchi e il Prof. Alessandro Rossi Emiliano Santarnecchi e il Prof. Alessandro Rossi

Giovane ricercatore senese è stato scelto dall'Università di Harvard, in collaborazione con un'Agenzia di Intelligence americana, per coordinare uno studio sul potenziamento delle funzioni cognitive negli adulti. Grazie agli studi portati avanti all'interno del laboratorio di Brain Investigation and Neuromodulation nel Dipartimento di Scienze Neurologiche e Neurosensoriali dell'AOU Senese, diretto dal professor Alessandro Rossi, il dottor Emiliano Santarnecchi (nella foto con il professor Alessandro Rossi) coordinerà l'attività scientifica di uno dei tre Centri di Ricerca che, con il supporto di un ingente finanziamento rilasciato dalla IARPA - Intelligence Advanced Research Projects Activity, condurranno un progetto triennale per l'applicazione della stimolazione cerebrale non invasiva, al fine di potenziare le abilità di ragionamento logico-astrattivo, la memoria e l'intelligenza fluida.

Santarnecchi sta quindi coordinando la raccolta dati all'interno del Berenson-Allen Center for Non-Invasive Brain Stimulation della Harvard Medical School di Boston. “L’obiettivo dello studio - spiega il professor Rossi - è di combinare la stimolazione cerebrale non invasiva con un programma di allenamento cognitivo, al fine di acquisire nuove conoscenze riguardo le basi neurofisiologiche dei processi di intelligenza umana e dell’apprendimento”. I partecipanti allo studio sono soggetti a un’estesa valutazione iniziale che include un’analisi dei loro profili cognitivi, una risonanza magnetica funzionale e una elettroencefalografia, seguiti da sessioni giornaliere di allenamento cognitivo con uno specifico software e, contestualmente, da stimolazione elettrica a basso voltaggio tramite elettrodi posizionati sullo scalpo. “Questa stimolazione - aggiunge Santarnecchi - quasi impercettibile per i partecipanti, è in grado di modulare i ritmi cerebrali necessari per la prestazione nei compiti inclusi nell’allenamento computerizzato, dunque amplificando gli effetti dello stesso allenamento la cui difficoltà viene adattata dopo ciascuna sessione alle prestazioni di ogni partecipante”. Nella sua prima fase, lo studio è un tentativo di migliorare l’intelligenza fluida in adulti non affetti da alcuna patologia neurologica. “Nei prossimi anni – continua Santarnecchi - il progetto potrebbe trasferire la conoscenza acquisita anche in campo medico. Il potenziamento cognitivo può diventare uno strumento efficace per rallentare, ad esempio, il declino cognitivo osservato in pazienti con malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, la sclerosi multipla e il morbo di Parkinson.” Questo tipo di studio nasce dalla consapevolezza scientifica che le funzioni cognitive e l’intelligenza umana siano distribuite, piuttosto che localizzate in singole aree del cervello. “Abbiamo dimostrato recentemente - conclude Rossi - in uno studio pubblicato nella rivista internazionale ‘Human Brain Mapping’, che le persone con alti livelli di intelligenza mostrano connessioni cerebrali maggiormente flessibili. Il nostro scopo, come università e dipartimento, è di mantenere e accrescere questi risultati e di incoraggiare giovani scienziati che lavorano all’estero a ritornare in Italia. Per questa ragione, Emiliano Santarnecchi è appena stato nominato co-responsabile per l’attività scientifica del Laboratorio di Investigazione e Neuromodulazione Cerebrale di Siena, insieme al professor Simone Rossi”. .

 

Via | Scotte Informa 03/15

Giuseppe Polizzi

Ho 23 anni. Studio Medicina e Chirurgia.

Fondatore di MedicinaSiena.it e MedSi Journal.

Amo la subacquea e tutto ciò che è più grande di me, come il mare.

Sito web: medicinasiena.it

ADAM’S Hand, una mano per il futuro

Alessandro Giannotta - avatar Alessandro Giannotta 06-03-2016 Area Sanitaria

“Volevo sfidarmi giorno dopo giorno, e insieme aiutare gli altri. Tutto qui.” Giovanni Zappatore, ideatore e co-fondatore di ADAM’S Hand, risponde semplicemente così alla mia domanda su quali siano l...

Hits:652 Vota: 4.44

Leggi tutto

Nuovo Centro di Simulazione Medica a Sie…

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 04-02-2016 Area Studentesca

Dal prossimo anno accademico gli studenti dei corsi di laurea di Medicina e Chirurgia e Infermieristica potranno beneficiare di esercitazioni su manichini realistici. L'Univerisità di Siena, nella fig...

Hits:1521 Vota: 4.71

Leggi tutto

Epidemia Zika: il panico precauzionale d…

Giuseppe Maiolino - avatar Giuseppe Maiolino 02-02-2016 Area Sanitaria

E’ sulla bocca di tutti sì, ma non si trasmette per via salivare. L’OMS ha lanciato lo stato di “emergenza” ma avrebbe fatto meglio a lanciare lo stato di “necessità di capire” perché la popolazione ...

Hits:878 Vota: 5.00

Leggi tutto

La storia della medicina: Sabin

Emanuele Siano - avatar Emanuele Siano 26-01-2016 Area Libera

« Non dobbiamo morire in maniera troppo miserabile. La medicina deve impegnarsi perché la gente, arrivata a una certa età, possa coricarsi e morire nel sonno, senza soffrire » A. B. Sabin Oggi ...

Hits:568 Vota: 5.00

Leggi tutto

Questione fumo: mettiamo un po' d'ordine

Diego Breccia - avatar Diego Breccia 14-01-2016 Area Sanitaria

Negli ultimi tempi si può notare la crescente confusione, soprattutto tra i giovani, riguardo argomenti scottanti come quello del fumo,  complici i molti siti web anonimi che sfornano bufale ed i...

Hits:574 Vota: 4.00

Leggi tutto

"I parenti del Signor...?" di …

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 12-01-2016 Area Sanitaria

Scopro il blog per caso su facebook l'anno scorso, un mio amico, uno specializzando anestesista, condivide un post del blog. E' subito amore! Vi sfido a non provare qualcosa dopo le ultime righe di...

Hits:795 Vota: 4.56

Leggi tutto

Antibiotico resistenza: indietro di 100 …

Diego Breccia - avatar Diego Breccia 10-01-2016 Area Sanitaria

Cos’è la farmaco-resistenza? E’ la riduzione di efficacia di un farmaco nel trattare una patologia. I principi attivi (cioè le sostanze con attività terapeutica) non risultano più tossici contro i m...

Hits:403 Vota: 4.50

Leggi tutto

La storia della medicina: Ippocrate

Emanuele Siano - avatar Emanuele Siano 06-01-2016 Area Libera

Salve a tutti, oggi vorrei iniziare a parlarvi di quelle che sono state le persone, i volti, che hanno scritto con la loro “arte medica” alcune pagine importanti della storia dell’uomo. Spero, qualora...

Hits:530 Vota: 5.00

Leggi tutto

Vaccini: epidemia di ignoranza

Giuseppe Maiolino - avatar Giuseppe Maiolino 01-01-2016 Area Sanitaria

Siamo di fronte all’ennesima e pericolosa epidemia che ha già cominciato a mietere vittime innocenti in giro per il mondo e anche qui in Italia sembra che i casi siano in crescita. {loadposition ...

Hits:951 Vota: 5.00

Leggi tutto

Il neuronavigatore

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 30-12-2015 Area Sanitaria

Ci sono un tedesco, uno svedese e un inglese… no, non è l’inizio di una barzelletta, anzi... Senza il tedesco, Röntgen, lo svedese, Leksell, e l’inglese, Hounsfield oggi quello di cui voglio parlarvi...

Hits:721 Vota: 5.00

Leggi tutto

Chador Blu

Giacomo Neri - avatar Giacomo Neri 19-12-2015 Area Libera

Per "giustizia" giornalistica, il primo articolo riguarda gli attuali sconvolgimenti di politica estera, visti dall'occhio di una studentessa come noi, di Scienze Diplomatiche ed Internazionali, della...

Hits:576 Vota: 4.20

Leggi tutto

Le 10 persone che miglioreranno la tua v…

Vincenzo Sammartano - avatar Vincenzo Sammartano 22-10-2015 Area Studentesca

Gli autobus stracolmi, le lezioni con obbligo di frequenza e i turni per le pulizie sono solo alcune delle avversità che il povero studente universitario, specie se fuorisede, deve fronteggiare ogni...

Hits:5206 Vota: 5.00

Leggi tutto

Nobel per la medicina 2015 per terapie c…

Vincenzo Sammartano - avatar Vincenzo Sammartano 11-10-2015 Area Sanitaria

Il Karolinska Institutet volge lo sguardo verso i paesi più deboli e premia gli scienziati William C. Campbell, Satoshi Ōmura e Youyou Tu.{loadposition AdSense} Un Nobel per la medicina inedito (o q...

Hits:546 Vota: 5.00

Leggi tutto

Neuroscienze: collaborazione con l’Intel…

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 25-09-2015 Area Sanitaria

Giovane ricercatore senese è stato scelto dall'Università di Harvard, in collaborazione con un'Agenzia di Intelligence americana, per coordinare uno studio sul potenziamento delle funzioni cognitive n...

Hits:552 Vota: 5.00

Leggi tutto

MedSi Journal: perché? Perché si!

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 24-09-2015 Presentazione MSJ

Con non poca fatica inizia questa nuova avventura: dar vita ad una rivista che unisca mondo universitario e informazione scientifica. ...

Hits:979 Vota: 5.00

Leggi tutto

MEDSI JOURNAL NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA 

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di "MedSi Journal" sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License".
Tutti i contenuti di "MedSi Journal" possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre "MedSi Journal" come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a msj.medicinasiena.it oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di "MedSi Journal" possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a medsijournal@gmail.com . "MedSi Journal" non è responsabile dei contenuti dei siti in collegamento, della qualità o correttezza dei dati forniti da terzi. Si riserva pertanto la facoltà di rimuovere informazioni ritenute offensive o contrarie al buon costume. Eventuali segnalazioni possono essere inviate a medsijournal@gmail.com .