Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Magazine di informazione medico-universitario

Il neuronavigatore

Ci sono un tedesco, uno svedese e un inglese… no, non è l’inizio di una barzelletta, anzi...

Senza il tedesco, Röntgen, lo svedese, Leksell, e l’inglese, Hounsfield oggi quello di cui voglio parlarvi non sarebbe stato nemmeno lontanamente immaginabile.

 

Il casco stereotassico

Negli ultimi anni dell'‘800 il primo, il tedesco, scopriva i raggi X (riceve il Nobel per la fisica nel 1901);

Nei primi anni del ‘900 il secondo, lo svedese, scopriva e metteva a punto la radiochirurgia e il casco stereotassico;

Il cerchio si chiude con il terzo, l’inglese, che, progettando la TC, da inizio alla moderna neuroradiologia.

La TC permetteva, infatti, la visualizzazione diretta del contenuto endocranico un tempo possibile solamente attraverso immagini indirette.

Con la tecnica stereotassica, inoltre, è possibile calcolare la posizione di qualsiasi punto che sia all’interno di un sistema rigido solidale con la testa attraverso la determinazione delle coordinate sui tre piani spaziali: x, y, z

Da qui nasce la neurochirurgia stereotassica che permette, quindi, di individuare esattamente piccole lesioni cerebrali sottocorticali o localizzate in aree cerebrali profonde attraverso la ricostruzione di coordinate tridimensionali. Il limite rappresentato dalla metodica stereotassica è dato dal volume del casco e dell’arco stereotassico che spesso ostacolano il chirurgo durante la fase di esposizione e di asportazione della lesione, oltre che essere una tecnica di acquisizione delle immagini molto invasiva.

La neuronavigazione utilizza le finalità della neurochirurgia stereotassica seguendo una linea di sviluppo autonoma; prescindendo dai calcoli fatti sugli assi cartesiani essa utilizza principi informatici derivanti dalle immagini TC e RM.

Ricostruzione 3D

I sistemi di neuronavigazione usano i dati digitali raccolti da TC e RM ad alta definizione e li integrano con esami radiologici che studiano l’attività cerebrale (come ad es. la RM funzionale), aprendo nuove strade alla pianificazione dell’intervento.

Non è infatti improbabile che, alla luce di evidenze sullo stato funzionale del tessuto peri-lesionale, si preferisca raggiungere il target anche con un percorso più lungo che salvaguardi le aree più importanti, con una riduzione del rischio operatorio!

Sfruttando lo stesso principio è possibile essere molto più conservativi del tessuto sano, infatti permette di visualizzare, durante l’intervento, non solo i limiti precisi del tumore ma anche porzioni di una neoplasia caratterizzate da una maggiore malignità.

Il neuronavigatore non è solo di pertinenza encefalica, è usata anche nella chirurgia vertebrale garantendo un miglior posizionamento dei presidi. Un ulteriore impiego è rappresentato dalla stimolazione dei nuclei della base, strutture profonde danneggiate ad esempio nella malattia di Parkinson, la Deep Brain Stimulation (DBS), ed ancora per il trattamento di epilessie farmaco-resistenti, un tempo incurabili.

Ormai diffusissimo, il neuronavigatore entra nella pratica neurochirurgica aumentando le probabilità di successo di trattamenti convenzionali ed aggiungendo la possibilità di intervento in patologie prima non trattabili, ma soprattutto non esclude in futuro nuovi campi di applicazione.

Giuseppe Polizzi

 

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo!
e se non l'hai già fatto metti mi piace alla nostra pagina facebook!

Giuseppe Polizzi

Ho 23 anni. Studio Medicina e Chirurgia.

Fondatore di MedicinaSiena.it e MedSi Journal.

Amo la subacquea e tutto ciò che è più grande di me, come il mare.

Sito web: medicinasiena.it

ADAM’S Hand, una mano per il futuro

Alessandro Giannotta - avatar Alessandro Giannotta 06-03-2016 Area Sanitaria

“Volevo sfidarmi giorno dopo giorno, e insieme aiutare gli altri. Tutto qui.” Giovanni Zappatore, ideatore e co-fondatore di ADAM’S Hand, risponde semplicemente così alla mia domanda su quali siano l...

Hits:652 Vota: 4.44

Leggi tutto

Nuovo Centro di Simulazione Medica a Sie…

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 04-02-2016 Area Studentesca

Dal prossimo anno accademico gli studenti dei corsi di laurea di Medicina e Chirurgia e Infermieristica potranno beneficiare di esercitazioni su manichini realistici. L'Univerisità di Siena, nella fig...

Hits:1521 Vota: 4.71

Leggi tutto

Epidemia Zika: il panico precauzionale d…

Giuseppe Maiolino - avatar Giuseppe Maiolino 02-02-2016 Area Sanitaria

E’ sulla bocca di tutti sì, ma non si trasmette per via salivare. L’OMS ha lanciato lo stato di “emergenza” ma avrebbe fatto meglio a lanciare lo stato di “necessità di capire” perché la popolazione ...

Hits:878 Vota: 5.00

Leggi tutto

La storia della medicina: Sabin

Emanuele Siano - avatar Emanuele Siano 26-01-2016 Area Libera

« Non dobbiamo morire in maniera troppo miserabile. La medicina deve impegnarsi perché la gente, arrivata a una certa età, possa coricarsi e morire nel sonno, senza soffrire » A. B. Sabin Oggi ...

Hits:568 Vota: 5.00

Leggi tutto

Questione fumo: mettiamo un po' d'ordine

Diego Breccia - avatar Diego Breccia 14-01-2016 Area Sanitaria

Negli ultimi tempi si può notare la crescente confusione, soprattutto tra i giovani, riguardo argomenti scottanti come quello del fumo,  complici i molti siti web anonimi che sfornano bufale ed i...

Hits:574 Vota: 4.00

Leggi tutto

"I parenti del Signor...?" di …

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 12-01-2016 Area Sanitaria

Scopro il blog per caso su facebook l'anno scorso, un mio amico, uno specializzando anestesista, condivide un post del blog. E' subito amore! Vi sfido a non provare qualcosa dopo le ultime righe di...

Hits:795 Vota: 4.56

Leggi tutto

Antibiotico resistenza: indietro di 100 …

Diego Breccia - avatar Diego Breccia 10-01-2016 Area Sanitaria

Cos’è la farmaco-resistenza? E’ la riduzione di efficacia di un farmaco nel trattare una patologia. I principi attivi (cioè le sostanze con attività terapeutica) non risultano più tossici contro i m...

Hits:403 Vota: 4.50

Leggi tutto

La storia della medicina: Ippocrate

Emanuele Siano - avatar Emanuele Siano 06-01-2016 Area Libera

Salve a tutti, oggi vorrei iniziare a parlarvi di quelle che sono state le persone, i volti, che hanno scritto con la loro “arte medica” alcune pagine importanti della storia dell’uomo. Spero, qualora...

Hits:530 Vota: 5.00

Leggi tutto

Vaccini: epidemia di ignoranza

Giuseppe Maiolino - avatar Giuseppe Maiolino 01-01-2016 Area Sanitaria

Siamo di fronte all’ennesima e pericolosa epidemia che ha già cominciato a mietere vittime innocenti in giro per il mondo e anche qui in Italia sembra che i casi siano in crescita. {loadposition ...

Hits:951 Vota: 5.00

Leggi tutto

Il neuronavigatore

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 30-12-2015 Area Sanitaria

Ci sono un tedesco, uno svedese e un inglese… no, non è l’inizio di una barzelletta, anzi... Senza il tedesco, Röntgen, lo svedese, Leksell, e l’inglese, Hounsfield oggi quello di cui voglio parlarvi...

Hits:721 Vota: 5.00

Leggi tutto

Chador Blu

Giacomo Neri - avatar Giacomo Neri 19-12-2015 Area Libera

Per "giustizia" giornalistica, il primo articolo riguarda gli attuali sconvolgimenti di politica estera, visti dall'occhio di una studentessa come noi, di Scienze Diplomatiche ed Internazionali, della...

Hits:576 Vota: 4.20

Leggi tutto

Le 10 persone che miglioreranno la tua v…

Vincenzo Sammartano - avatar Vincenzo Sammartano 22-10-2015 Area Studentesca

Gli autobus stracolmi, le lezioni con obbligo di frequenza e i turni per le pulizie sono solo alcune delle avversità che il povero studente universitario, specie se fuorisede, deve fronteggiare ogni...

Hits:5206 Vota: 5.00

Leggi tutto

Nobel per la medicina 2015 per terapie c…

Vincenzo Sammartano - avatar Vincenzo Sammartano 11-10-2015 Area Sanitaria

Il Karolinska Institutet volge lo sguardo verso i paesi più deboli e premia gli scienziati William C. Campbell, Satoshi Ōmura e Youyou Tu.{loadposition AdSense} Un Nobel per la medicina inedito (o q...

Hits:546 Vota: 5.00

Leggi tutto

Neuroscienze: collaborazione con l’Intel…

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 25-09-2015 Area Sanitaria

Giovane ricercatore senese è stato scelto dall'Università di Harvard, in collaborazione con un'Agenzia di Intelligence americana, per coordinare uno studio sul potenziamento delle funzioni cognitive n...

Hits:552 Vota: 5.00

Leggi tutto

MedSi Journal: perché? Perché si!

Giuseppe Polizzi - avatar Giuseppe Polizzi 24-09-2015 Presentazione MSJ

Con non poca fatica inizia questa nuova avventura: dar vita ad una rivista che unisca mondo universitario e informazione scientifica. ...

Hits:979 Vota: 5.00

Leggi tutto

MEDSI JOURNAL NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA 

Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di "MedSi Journal" sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License".
Tutti i contenuti di "MedSi Journal" possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre "MedSi Journal" come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a msj.medicinasiena.it oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di "MedSi Journal" possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a medsijournal@gmail.com . "MedSi Journal" non è responsabile dei contenuti dei siti in collegamento, della qualità o correttezza dei dati forniti da terzi. Si riserva pertanto la facoltà di rimuovere informazioni ritenute offensive o contrarie al buon costume. Eventuali segnalazioni possono essere inviate a medsijournal@gmail.com .